“Cyrano de Bergerac”… La Rabbia e il Gigante

Cyrano_de_Bergerac_by_thechikwiththepencil

Apriamo la giornata con una citazione dal “Cyrano di Bergerac”, capolavoro in rima di Edmond Rostand, che racconta una grande storia di Amore e di Amicizia, tra Cyrano, Rossana e Cristiano…

“Dispiacere è il mio piacere. Amo esser odiato

Mio caro, sapessi come si cammina meglio

se da eccitanti sguardi sei fulminato!

Che macchie divertenti disegnan sulle giacche

il fiele degli invidiosi e la bava dei vigliacchi!

– La molle amicizia di cui siete circondati

è come quei grandi colletti italiani, ricamati

e svolazzanti intorno ai vostri colli effeminati:10958028_10205836958988862_1849853069_n

si sta più comodi… e più incassati,

la fronte non più sostenuta né regolata,

s’abbandona ciondolante ad ogni fiata.

Ma per me, ogni giorno è l’Odio che informa e stringe

il colletto inamidato che alta la testa costringe;

ogni nemico in più è una nuova piega

che si aggiunge al fastidio che il mio collo punge:

poiché simile in tutto alla gorgiera spagnola,

l’Odio è una costrizione

ma rientra nel mio blasone”

w-cyrano-rostand-francais Proprio questa citazione ci ricorda quanto Cyrano, per la qual rabbia “servivano giganti”, non ceda mai al compromesso, anche a rischio di vivere in un mai consumato amore. Quello di Rossana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Social profiles