Cianfrusaglie del passato – La vita di Wisława Szymborska

bb23d5b64317013edf86afd8c2430859_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy

Esce in questi giorni “Cianfrusaglie del Passato” di Anna Bikont e Joanna Szczęsna, edito da Adelphi.

Il libro, da tempo atteso, racconta la vita di Wislawa Szymborska, nonché la nascita e lo sviluppo della sua poetica.

In occasione di questo evento, presentiamo la scheda del testo, accompagnata da uno dei testi più importanti della scrittrice polacca

Wislawa Szymborska, “Ringraziamento” da “Vista con granello di sabbia”

Devo molto
a quelli che non amo.
Il sollievo con cui accetto
che siano più vicini a un altro.
La gioia di non essere io
il lupo dei loro agnelli.
Mi sento in pace con loro
e in libertà con loro,
e questo l’amore non può darlo,
ne’ riesce a toglierlo.
Non li aspetto
dalla porta alla finestra.
Paziente
quasi come un orologio solare,
capisco
ciò che l’amore non capisce,
perdono
ciò che l’amore non perdonerebbe mai.
Da un incontro a una lettera
passa non un’eternità,
ma solo qualche giorno o settimana.
I viaggi con loro vanno sempre bene,
i concerti sono ascoltati fino in fondo,
le cattedrali visitate,
i paesaggi nitidi.
E quando ci separano
sette monti e fiumi,
sono monti e fiumi
che si trovano in ogni atlante.
E’ merito loro
se vivo in tre dimensioni,
in uno spazio non lirico e non retorico,
con un orizzonte vero, perché mobile.
Loro stessi non sanno
quanto portano nelle mani vuote.
“Non devo loro nulla” –
direbbe l’amore
su questa questione aperta.
qui la scheda del libro dell’editore Adelphi http://www.adelphi.it/libro/9788845929557

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Social profiles