La Vitalità delle Passioni

La passioni sono uno dei nostri maggiori elementi vitali, che accendono la creatività, aprendo al diaologo e alla crescita. Mettendo in comunicazione con l’altro e con se stessi

Le passioni sono la spontanea leggerezza che prende la forma di immediata relazione, perché nascono dalle radici più profonde della soggettività umana.

Hanno le forme più molteplici e si possono sviluppare nei temi più disparati, affrontando apertamente, e con coraggio, la solitudine e la disperazione, essendo vitalità e gioia.
A meno che non vengano spente da quelle tossicità che l’esistenza non finisce mai di proporre.

Sono un amore che non si incrina mai lungo il tempo della vita, e nel loro essere continua speranza emergono come memoria del futuro.

Le passioni possono franare anche quando un amore finisce, quando l’amicizia è tradita e quando l’indifferenza è ferita lacerante. Si può in questi casi cadere nella negativa “passione della tristezza”, dove troviamo le radici della sofferenza psichica, dove la solitudine prende il dominio di un deserto emotivo e relazionale.

È importante dare spazio agli ideali dell’amore e dell’incontro, per nutrire le passioni più profonde, che sono fuoco illuminante il quale ha bisogno costante di cure e accudimento. Aspetti che non possono mai essere messi in stato di abbandono.

Le passioni non sono mai inutili, ma creano lo spazio vitale di curiosità che permette di conoscere il mondo, fornendo calore, colore, e significato ai diversi aspetti della vita.

Per tutto questo è necessario coltivare la sensibilità e la fragilità, come aspetti di sé apertamente preziosi. Dove la timidezza e l’introversione sono i dignitosi antagonisti al vuoto dell’esibizionismo sociale e al folle ideale del perfezionismo.
Lo “Stare” deve prendere il posto del “saper fare”.
Stare con l’altro, con se stessi, con le proprie emozioni, con i propri dubbi e le proprie incertezze. Spazi aperti che sono un abbraccio infinito verso il mondo. Che si oppone definitivamente alla chiusura dell’apparire in corpi perfetti e in vite plastificate.
Ascoltare sempre. Anche le inquietudini più particolari.
Dialogare con le proprie ombre e con la propria, personalissima Luce.

Francesco Urbani
urbani@casadinchiostro.it
www.francescourbani.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Social profiles